mercoledì 26 gennaio 2011

Smuovere le acque...; anzi il pensiero stagnante!

§§§Invito a togliersi il paraocchi!§§§


  Sapere                                             Glossario

Uscire dalla giungla


Introduzione

Nell'art. 3 della nostra Costituzione si legge che è compito della Repubblica italiana impegnarsi per far si che ci sia il pieno sviluppo della cittadinanza.
Preposti a questa funzione ci sono varie Istituzioni ed Enti: politica, scuola, RAI, ecc.
Purtroppo alla gestione di queste Istituzioni ed Enti ci sono finiti individui che non ci pensano proprio di lavorare per la costruzione di cittadini sviluppati e consapevoli!  Questi potrebbero mettere a repentaglio gli ingenti privilegi acquisiti da lor signori, capoccioni e professoroni vari...:   da sempre il potere si nutre dell'ignoranza del popolo!!!
§ Avendo appreso cose che reputo importantissime da conoscere, ed approfittando dell'opportunità che ci viene data da Internet, ho voluto cimentarmi e rendermi partecipe per la loro divulgazione!
Spero che ci sia chi trovi interessante qualcuno dei seguenti argomenti; e dia una mano a far si che se ne parli...!
                                                                                                    Ciao



°*°*°*°




°*°*°*°

"ℕ𝕖𝕦𝕣𝕠𝕤𝕔𝕚𝕖𝕟𝕫𝕖" 𝕖𝕕 "𝔼𝕡𝕚𝕘𝕖𝕟𝕖𝕥𝕚𝕔𝕒"

Gli operatori di questo settore si vanno sempre più convincendo   che queste due parole, Neuroscienze ed Epigenetica, rappresentino l'inizio di uno studio e di un sapere rivoluzionario ed epocale più grande e più importante di quello avviato dal grande Galileo!!!
                                                                                Chi vivrà vedrà!

°*°*°*°


Siamo manipolati!

Dalla rivista statunitense di economia e finanza "Forbes" apprendiamo che oramai quest'anno, 2017, sono scesi  ad 8 gli individui la cui ricchezza uguaglia quella di 3 miliardi e 600 mila altre persone messe insieme!!! (in Italia i 10 più ricchi uguagliano ciò che hanno 6 milioni di concittadini!).
Gli economisti più seri ci fanno sapere che allo stato attuale la politica è fagocitata dall'economia, l'economia è fagocitata dalla finanza e quest'ultima dal rating!
Questo vuol dire che gli 8 super Peperoni, con la loro sfrenata cupidigia, hanno tra le mani il potere economico e finanziario di tirale i fili del resto dell'umanità...!!!
Quindi, si pensi a quanta necessità di crescere e maturare si ha per poter dire di non essere burattini nelle loro grinfie...!!!


°*°*°*°

Cinismo e indifferenza dilagante, il 55% della popolazione che ha necessità di ricorrere ai psicofarmaci, i giovani che non possono fare a meno di sostanze chimiche droganti o di bevande alcoliche, circa 500 ragazzi all'anno che decidono di togliersi la vita, ecc.!  Questa è la situazione della nostra bella Italia!!!
* Di tutto ciò ne ha colpa soprattutto la scuola, che è lasciata gestire da gente impreparata, non idonea e demotivata!!!
Umberto Galimberti
------

Scuola

"Filo diretto" è un programma radiofonico giornaliero della RAI dove si da modo ai cittadini di poter fare brevi interventi rivolgendosi al giornalista di turno.
Qui mi è capitato (4-5-15) di ascoltare il parere assai negativo che si è fatto della scuola un padre che ha seguito per anni l'iter scolastico dei propri figli!
E' stato componente di un'associazione dei genitori, e l'idea che si è fatto degli insegnanti è che l'80%  è totalmente demotivato, non gli interessa nulla dei ragazzi e della cultura; quindi, trasmettono valori della società totalmente negativi!!!
A ciò il giornalista risponde che, purtroppo,
la scuola non è per i ragazzi, ma è per gli insegnanti...!!! Lo stesso per la Sanità che serve prevalentemente ai medici e a chi ci lavora...!!!  Idem per la giustizia che non è per i cittadini che la chiedono , ma serve a quelli che la gestiscono...!!!
Al che, la persona che è intervenuta subito dopo, avendo ascoltato quanto detto dal giornalista, gli fa presente che questo genere di argomenti andrebbero affrontati tutti i giorni!!!
Mi ha tolto le parole dalla bocca! Essendo che, quest'ultima affermazione mi trova interamente d'accordo. 

Filo diretto   <-----  ...Dal 24esimo minuto circa!

------

A distanza di 1 anno e 1/2 si affaccia a "Filo diretto" uno dei pochi insegnanti idonei che dice la sua in fatto di insegnamento: bisogna saper trasmettere la voglia e il desiderio di apprendere...!!!
Filo diretto     <-----  ...Penultimo intervento.

------

                                           Lezione di cretineria!

Questa foto riprende alcune classi occupate a cercar di migliorare il loro avvenire facendosi una girata sull'effigie dei testicoli di un toro!!! 
I loro insegnanti, qui presenti, dovrebbero sapere che il nocciolo della pedagogia è di trasmettere obiettività e senso critico! Di modo che ci si renda banalmente conto che un futuro migliore non può esserci dato da superstizioni; ma va saputo costruire!
------
Ma intanto...

Ecco il risultato di 20 anni di insegnamento e di lezioni che questi due neo laureati hanno ricevuto nelle nostre scuole: anche loro stanno chiedendo al toro di dargli un propizio avvenire!!!
Hanno in testa la corona d'alloro; che simboleggia virtù, saggezza ed intelligenza!
A chi l'onore di tutta questa sapienza, alla loro bravura o alla mediocrità degli insegnanti?!
Io sono totalmente per quest'ultima opzione.

------

In Italia a molte testate giornalistiche vengono erogati finanziamenti pubblici di decine di milioni di euro l'anno per dare un supporto all'editoria affinché i contribuenti siano tenuti informati. (Sarebbe più appropriata la parola disinformati...!).
La mattina del 4-3-17 a "filo diretto" si è sentito fare la seguente dichiarazione dal giornalista di turno: a proposito di mediocrità della scuola, i giornali non osano parlare male degli insegnanti perché sono un ottimo bacino d'utenza!
Perciò, aggiungo io, dello sviluppo del Paese se ne fottono tutti! Quello che conta è il tornaconto personale!!!
Per questo, si fa fatica ad incontrare cittadini pensanti! In giro si vedono solo persone fatte crescere come pecoroni desiderosi di passar la vita a volersi scornare!!!

------

"Le sofferenze più dolorose del genere umano sono dovute all'incapacità di aderire ai principi razionali"!
                                                                          Bertrand Russell 
                                                                                                   Premio nobel, filosofo, matematico e
                                                                                                   riformatore sociale del secolo scorso.

------

Dico anch'io la mia:
👉  Ciò che si è da adolescenti è ovviamente dovuto alle esperienze che si sono precedentemente fatte nel proprio ambiente.
Per lo sviluppo del modo, delle propensioni e della maniera di approcciarsi ai sentimenti e alla vita sono fondamentali i primi anni di vita. Fondamentali e decisivi sono, quindi, coloro che creano l'ambiente in cui si cresce!
Logicamente la cosa più preziosa di questi ambienti sono i modelli che ci si ritrova dentro!
Ora, norma vuole che i primi modelli con cui si ha a che fare sono i genitori e parenti vari. Questi, però, ["per distrazione" delle nostre istituzioni...!] quasi sempre risultano essere cattivi modelli!  Sono impreparati, non istruiti, avventati e con l'errata e comoda convinzione che la psicologia dei nascituri è già scritta da qualche parte: nel DNA, nel sangue, nella posizione degli astri nel momento in cui si nasce ed in altro genere di superstizioni!!!
Essendo che il compito della scuola è quello di formare i futuri cittadini, ed avendo presente che i primi anni di vita sono decisivi per questa formazione, dovrebbe essere ovvio che gli insegnanti delle scuole dell'infanzia e di quelle primarie dovrebbero avere, più che nelle superiori, la dovuta ed appropriata preparazione e professionalità per poter essere buoni modelli; capaci di trasmettere qualità morali e l'interesse per il sapere, necessari per la formazione di cittadini informati e rispettosi delle regole civili per una sana convivenza!
Fregatura vuole che questi insegnanti buoni modelli non lo sono affatto. Sono praticamente allo stesso scadente livello dei genitori degli alunni...!!!
E, campa cavallo...!
------

Essendo che la speranza è sempre l'ultima a morire, ed avendo "miracolosamente" sentito dire da una insegnante che se si vogliono risolvere i problemi sociali ci si deve decidere a dare alla categoria insegnanti (soprattutto a quelli delle materne, elementari e medie) una profonda e seria formazione pedagogica (l'istruzione presuppone l'educazione...), ho velocemente deciso di caricare su YouTube questa preziosissima dichiarazione!

------

Paolo Mottana è un professore di "filosofia dell'educazione"; che ha deciso di dare il suo impegno per una mobilizzazione con l'intendo di superare profondamente l'attuale organizzazione scolastica!
Questo perché trova riprovevole costringere bimbi-e e ragazzi-e a starsene per anni inchiodati in un'aula scolastica, a subire in modo unidirezionale ordini, minacce di brutti voti e sanzioni varie!
Dichiara che un'altra educazione è possibile. 


------


------

Citazioni
Nell'educare aborrire i castighi e la costrizione! E al nozionismo preferire e dare curiosità e spirito critico: 
è meglio una testa ben fatta che una testa ben piena!
Montaigne 

 Per far si che si formino buone comunità, la scuola deve eticizzare.
Hegel     

L'educare non vuol dire riversare nozioni, ma è trasmettere il saper pensare!
Albert Einstein

Il buon senso dei popoli è sistematicamente corrotto per mezzo della scuola e della stampa dal mondo politico e da quello degli affari!
Albert Einstein


Si è in fondo ad una caverna ( Platone...), legati alla catena della nostra ignoranza e dei nostri pregiudizi. I nostri deboli sensi ci mostrano ombre!  La scienza ci aiuta a saper guardare fuori da questa caverna...!
Carlo Rovelli        
(Fisico teorico e divulgatore scientifico)  


°*°*°*°
°*°*°*°

La mente emerge da materia organizzata
                                                               "Questione di cablaggio"

Cari umani, se ci avviciniamo a qualche lettura di neuropsicologia e psicanalisi ci accorgiamo che, psicologicamente parlando, siamo delle macchine che gestiscono un software che ci viene dato dall'ambiente, di innato abbiamo solo l'istinto di sopravvivenza e l'eterno voler lottare per il dominio e l'apparire dando retta a spinte bestiali per stabilire una gerarchia che gli etologi chiamano "ordine di beccata".
La nostra mente è data da ciò che emerge in modo olistico dall'incessante comunicazione elettro-chimica tra gli oltre cento miliardi di neuroni che il nostro cranio racchiude. Ciò che fin dalla più tenera età attraversa con un certo spessore emotivo i nostri sensi va a costruire circuiti neuronici creando una infinità di ramificazione (dendriti ed assone) e collegamenti (sinapsi), formando così ciò che noi chiamiamo la nostra memoria (conscia o meno). Ciò che noi crediamo essere i nostri pensieri, le nostre opinioni, le nostre idee, il nostro carattere, altro non è che il ricacciar fuori quello che si è esperito; sempre in funzione del voler posizionare la nostra persona il più in alto possibile, trascurando machiavellicamente le conseguenze che cadono sui sentimenti di chi ci capita tra i piedi!
Essendo che nelle nostre scuole il "pensare è ancora un tabù" potremmo provare a farlo in proprio qualche tentativo!
Concludo col citare due uguaglianze fatte da un certo Socrate vissuto venticinque secoli or sono:

Conoscenza oggettiva delle cose di questo mondo=bene.
Ignoranza=male!

  
La mente è studiata dalla Connettomica.                                      

------



°*°*°*°


Moderne dittature

Le forme arcaiche dittatoriali di dominio sono state sostituite dalla ben più efficace dittatura di chi ha in pugno i mezzi di comunicazione di massa , addomesticati e lubrificati!
Strumento infallibile ne è il lauto stipendio del personale addetto, intendo con vera dedizione al compito di plasmare il nostro cervello...!!!
                                                                 Luciano Canfora (storico)

°*°*°*°

"Pensare di essere in Democrazia è una illusione!
Poterlo fare richiederebbe la presenza di
cittadini colti e consapevoli...!!!"
Umberto Galimberti 

°*°*°*°


Con la cultura si mangia
Questa è stata la risposta che due divulgatori hanno voluto dare a un nostro ministro che aveva dichiarato il contrario!
Infatti, hanno constatato che i Paesi dove c'è più cultura e conoscenza si ritrovano essere più ricchi e concorrenziali di quelli più ignoranti, come il nostro!
# E, cosa assolutamente non secondaria, ci sono statistiche su Paesi del nord Europa che mostrano come l'alto livello di partecipazione culturale incida sulla qualità della vita e di conseguenza sullo stato di salute dei propri cittadini, facendo risparmiare svariati milioni alla loro Sanità!



°*°*°*°



Furbizie ed ingenuità
                                                                "Questione di onestà"

Art. 4 della Costituzione italiana: ... Seconda parte: Ogni cittadino ha il dovere di svolgere un'attività o una funzione che concorra al progresso spirituale della società.
Purtroppo si fa molta fatica ad incontrare chi quest’art. lo rispetta! Quindi, molti sono coloro che surrettiziamente si rendono colpevoli di montagne e montagne di sofferenza!!! Come? Da ciò che ne consegue:
Moltissime persone dall'ignoranza sono fatte crescere col bisogno di rompere le scatole al prossimo!
Troppi individui per ignoranza sentono la necessità che gli si lecchi i piedi! 
Si pensi a chi queste persone si vede costretto a doverle quotidianamente digerire; col conseguente rischio di essere aggrediti negativamente anche dal fenomeno PNEI !
Sterminati sono coloro che con l'ignoranza passano la vita a credere alle favolette...! Esempio: é meno assurdo credere alla befana dell'essere convinti che l'ubicazione dei corpi celesti stabilisce la psicologia e l'avvenire dell'essere umano; così come, appunto, sterminate platee di persone fanno!!!
Ma che razza di umanità è questa?!!!
A questo livello di disonestà, di non riflessione, di non oggettività il riuscire a costruirci un mondo migliore e più sano rimane un’utopia!
Quand'è che ci lasceremo alle spalle l'arretratezza e la mentalità medioevale...?!!!


al controllo corticale sull'amigdala!
No al misoneismo!
all'apertura mentale!

* Per poter smentire ciò che si dichiara nella seguente frase:
L'uomo medio è un mostro, un pericoloso delinquente, conformista, colonialista, razzista, schiavista e qualunquista!
Frase tratta da un film di Pasolini.
L'uomo medio

°*°*°*°


☑ Si è misteriosissime ineffabili creature capitate su un minuscolo pianeta vagante in un arcano ed incommensurabile Universo!  Ciò, insieme al fatto che la nostra permanenza su questo mondo è purtroppo effimera, dovrebbe essere sufficiente per destarci e farci capire che non è proprio il caso di insistere col voler continuare a vivere come pecoroni desiderosi di scornarsi...!!!
......

°*°*°*°

Citazione
Nella persona che volge la mente ai misteri della Vita non vi è posto per propositi che possono nuocere gli altri.                                                                                             (Euripide-V sec. a.C.) 

 °*°*°*°


°*°*°*°

Una ovvietà da ricordare

Tutte le persone (e non solo...) hanno dei sentimenti; che, logicamente, si vorrebbe non fossero calpestati. Allora, quand'è che ci renderemo conto che l'acquisire dimestichezza ed abitudine ad "essere empatici nei confronti degli altri è un bene per tutti"?!

°*°*°*°

Terza missione dell'università

Accanto ai due obbiettivi della "formazione" e della "ricerca" pare che nelle università si sia istituzionalizzata questa "terza missione"; ossia che i docenti universitari con l'impiego della conoscenza devono adoperarsi per contribuire in modo più diretto allo sviluppo sociale, culturale ed economico della Società.
Lo stesso giorno che ho saputo di questa terza missione ho letto che da una indagine dell'istat è risultato che circa 5 milioni di nostri concittadini vivono nella "povertà assoluta"!  Sempre lo stesso giorno ho sentito che i nostri docenti universitari, anziché prendersi le loro "supreme" responsabilità [...] per l'ingiustizia sociale, la mancanza di senso civico, l'inciviltà e la strafottenza che regnano intorno a noi, si sono dichiarati sul piede di guerra se lo Stato non si decide a rimpinguare le loro già laute entrate economiche!!!
Luglio 2017
......
Dai nostri quotidiani
* Docente universitaria invita i studenti a recitare "l'Ave Maria" per la pace nel mondo!  (18-10-2017)
A voler essere concreti...!  Io penso che sarebbe stato molto più onesto se a questa signora gli fosse passato per la mente che probabilmente la pace nel mondo non c'è perché ci sono quelli che come lei abbondano nell'avere il superfluo e altri che abbondano di assoluta miseria...!

Vescovo si compra l'attico a Roma con soldi destinati alla cura di bimbi autistici e malati oncologici!  (20-10-2017) 

Docente universitario "esperto di psicologia" ammazza suo fratello minore per questione di eredità!  (02-11-2017)

Aiuto!  Fermate questo mondo, voglio scendere...!



°*°*°*°

Appello

A coloro che: lavori umili non li fanno; hanno guadagni mensili equivalenti a diversi stipendi messi insieme di chi i lavori umili li svolge; che hanno assorbito cultura universitaria in scuole mantenute con tasse pagate da cittadini normali; che si ritrovano con qualche forma di potere tra le mani; chiedo, per favore, di non essere, con la vostra surrettizia indifferenza, da freno al progredire dell'essere umano; rispettando, un pochettino, anche voi la seconda parte dell'art. 4 della Costituzione!

Tra coloro che producono la ricchezza del nostro Paese gli incidenti sui posti di lavoro ogni anno portano ad un sacrificio di lavoratori che supera i 1200 morti e provocano circa 25.000 invalidi permanenti!  Una vera e propria strage annuale!!!

In Italia ogni laurea rilasciata dall'università costa ai contribuenti (coloro che producono ricchezza e servizi usuranti vari)  € 150.000/00!

[Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS): "c'è un legame diretto fra reddito e salute (gradiente sociale); e le disuguaglianze uccidono...!"]
------




La condizione assai spiacevole di questi signori non desta alcun turbamento alle centinaia di persone che indifferenti gli passano accanto!
Pur essendo nel centro di Milano sono invisibili anche a chi, dipendenti delle preposte istituzione, ce l'ha come lavoro di intervenire per il rispetto dell'art. 3 della Costituzione!
Sicuramente molti di questi "civili e bravi lavoratori" risponderebbero che questi clochard  difficilmente si lasciano aiutare. In ciò qualcosina di vero potrebbe esserci.
Ma...
§ Oggi (23-02-17) in un programma televisivo (Forum) ha fatto capolino una faccenda rivelatrice di due cose:
1) Soprattutto nelle metropoli, ci sono molti ragazzi che vivono per strada. Anche questi invisibili a chi dovrebbe vedere! Quindi, probabili futuri clochard!
2) Questa vicenda è comunque rivelatrice di una cosa assai più importante e che vado dicendo in questi miei scritti; cioè che,  anche la vita vissuta da clochard è frutto dell'educazione impartita da una cittadinanza mantenuta ignorante!!!
La storia qui raccontata è quella di un bimbo di 5 mesi di vita abbandonato dalla mamma, e fatto crescere dalla nonna paterna. Questa signora anziana si è dimostrata così incapace da ridurre il futuro ragazzino a doversela cavare vivendo e crescendo per strada! Guadagnandosi, poi, l'appellativo di "randagio"...!!!

Art. 3 della nostra Costituzione:
1) Tutti i cittadini hanno pari dignità.

.2) E' compito della Repubblica impegnarsi affinché ci sia il pieno sviluppo della persona umana.
------

Stridente realtà
Il notiziario radiofonico di oggi (24-02-17) ci ha fatto sapere che alcuni nostrani personaggi televisivi si sono arrabbiati perché si vuole dare un tetto ai loro mega redditi. Quello del sig. Fabio Fazio, ad es., risulta essere prossimo ai 2 milioni di euro l'anno! Costui si è sempre dichiarato schierato a sinistra; e quindi, per la giustizia sociale...!!!
Questi personaggi sono strumentali, come afferma lo storico Luciano Canfora, ai detentori dei mezzi di comunicazione di massa per plasmare il nostro cervello...! O, comunque, per mantenerci superficiali...!!!
Lo stesso notiziario ci ha ricordato che lo scorso Luglio una bracciante è morta per le troppe ore di lavoro costretta a fare, il suo guadagno era di 2 euro all'ora!
Facendo un conticino approssimativo, il signore di sinistra citato, che non ha mai contribuito a produrre ricchezza e servizi concreti, ha un guadagno superiore a quello di 300 braccianti messi insieme!!! 
Alla faccia della nostra Costituzione!

------

Appello 2
.
A coloro che pensano ai propri conti che non tornano sentendosi quindi fregati dico che per sperare di farli quadrare questi conti bisogna cominciare a chiederlo...! Senza aspettare che arrivino i marziani a farlo!
Tanto meno bisogna aspettare che lo facciano quei signori a cui mi sono ironicamente rivolto nel precedente appello!!!
Questi ultimi ci stanno troppo bene nel non contribuire a fare lavori umili, degradanti e ad avere redditi superiori!
E, fregatura vuole che tra questi ci sono anche quelli che, purtroppo, si ritrovano avere tra le mani le redini del Paese...!!!
E, campa cavallo...!

°*°*°*°

Roberto Benigni

......


Il 12 dicembre 2007 a Strasburgo si è adottata la "Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea".
Cito solo l'art. 1:
La dignità umana è inviolabile. Essa deve essere rispettata e tutelata.

°*°*°*°


Progredire
                                                                     "Questione di serietà"

Se mass media e scuola si decidessero ad offrire buoni modelli (maturi, preparati ed onesti) ci ritroveremmo con l'essere cittadini meno superficiali e più desiderosi di "sapere".
La buona cultura ( antropologia, neurologia, psicologia, biologia, fisica, ecc.) non è qualcosa che serve a procurarsi un qualche titolo di studio, come oggi appare; ma è un ottimo e piacevole cibo per la mente.
Questa verità, purtroppo, ci viene offuscata da fesserie superficiali che ci vengono propinate...! Soprattutto dall'attuale palinsesto televisivo: programmi vari, film, fiction, ecc.; che hanno il solo effetto di conservarci immaturi, ipocriti, cinici ed aggrappati ad una inconcludente superficialità!!!
----------
☑ Ci si dovesse decidere di voler cambiare rotta e di iniziare a lavorare per la costruzione di un Paese più maturo, i modi per poterlo fare sono tanti...!
Ritengo che il più celere ed efficace sarebbe quello di porre attenzione ai contenuti del palinsesto, quello televisivo soprattutto!
 Dando per scontato che i talk show dovrebbero avere ospiti di più alto  e serio livello; ed avendo presente che i più tra il popolo si è "persone semplici"..., ad esempio, si potrebbe e si dovrebbe filtrare il genere di film e fiction dove i vari personaggi e protagonisti si mostrino meno superficiali e sappino portare avanti argomenti specifici, appropriati e coinvolgenti che abbiano lo scopo di farci crescere ed immergerci nella buona cultura e conoscenza...!!!
(...Se si vuole si può!).
Questo esempio riguarda le persone già avanti con gli anni.
Lo stesso argomento è assai più importante e valido per i programmi-cartoni animati rivolti ai bimbi...!!!


°*°*°*°

Bizzarre accoppiate












Cos'ha avuto in comune questo campionario di persone?
La sparo grossa?! ---> Queste persone hanno avuto in comune lo stesso DNA: quello della nostra specie! Prescindendo da qualche tratto somatico (colore degli occhi, dei capelli, ecc.); ciò che li ha differenziate (in psicologia, nella carriera, ecc.) è il loro esperito!!!
A costruire le persone sono le esperienze che, soprattutto nella prima infanzia, si fanno nel proprio ambiente, i modelli che ci capitano, il tipo di educazione che si riceve, strigliate o gesti affettuosi ricevuti, le reazioni che ricevono le proprie azioni, l'aver ricevuto o meno dei buoni stimoli, le opportunità di sviluppo che ci vengono date, ecc.;  e le infinite sfumature di tutto ciò!
Questo è quanto sta trapelando dalle neuroscienze!



°*°*°*°


Mariti e fidanzati violenti
Dico la mia su questa sconcezza; che qualche volta mobilita, giustamente, le donne in manifestazioni anti femminicidio!
Ciò che induce questi uomini a rovinare le loro famiglie e a rischiare di passare la vita in galera non è qualcosa di fatale ed accidentale; ma è sicuramente dovuto a dei disguidi psicologici di incomprensioni, di insicurezze, di carenze affettive, ecc. dati da inappropriata educazione ricevuta nella propria infanzia!
Per questo, in modo schietto, penso che se la scuola si mostrasse un po meno ottusae i programmi televisivi un po meno deficienti, ci si ritroverebbe con l'avere mamme (e papà) consapevoli dei consigli che la pedagogia ci offre per far crescere più sani e sereni i propri figli...!  Futuri mariti e fidanzati.
# Per ora, le cronache delle trascorse festività (Natale 2016) ci hanno fatto sapere che le attuali mamme si sono preoccupate e ribellate perché si è tentato di toccargli il loro babbo natale e i loro oroscopi...!!!
- - - - -

Dichiarazione di un don
Strano ma vero...; questa mattina in un programma radiofonico ho sentito il responsabile di una comunità per ragazzi in espiazione penale fare la seguente intelligente dichiarazione:  se i ragazzi crescono violenti, e finiscono anche in carcere, devono ringraziare i "cosiddetti grandi" che non si decidono ad essere buoni educatori. Ossia, violenti non si nasce, ma si diventa!
Ciò vuole essere una generalizzazione di quanto detto a proposito di mariti e fidanzati violenti.
.
A questo proposito è interessante il seguente link: Mappe cognitive e Mappe emotive

☑ E' il caso di ribadire che se come cittadini si è cattivi educatori è perché chi di dovere nelle appropriate istituzioni non  si decidono a far bene il lavoro (di formazione e di informazione dei cittadini) ragion per cui sono strapagati!


°*°*°*°





°*°*°*°
Scienze
Ho scoperto che nel 2011 a Foligno (Umbria) è nata una lodevole iniziativa intitolata "Festa di Scienza e Filosofia".
Si tratta di un appuntamento annuale dove scienziati e filosofi fanno conferenze per darci conoscenza!
In un fuori programma c'è stato anche l'intervento di una onorevole che, sbilanciandosi, ci suggerisce che se si vuole l'avanzamento del Paese bisogna che noi cittadini ci si decida a darsi da fare spingendo dal basso, senza aspettare le istituzioni; in quanto, soprattutto la politica teme il cittadino che sa, che è informato, che ha conoscenza:  c i   v o g l i o n o    i g n o r a n t i...!!!
Questa dichiarazione la si trova nel primo dei seguenti link, estratti dalla citata festa.
Conferenze a portata di clic 
Approccio interessante!
Storia recente
Conoscenza trainante
Sguardo sul futuro
Riflessioni sul futuro
Capitale-Potere-Cultura
L'umano alla deriva
Parole e farmaci: stessa azione...!
Il lato oscuro della Medicina
Ci sono le razze umane?
Naturalizzazione dell'umano
Viaggio nel cervello
Come funziona il cervello
La Mente e il cervello
Cervello cardiaco
Neuroscienza in silicio
DNA
DNA e l'Epigenetica
L'intelligenza degli animali
La morale
Elettronica verde
L'elettrone e il quantum bit
Nel futuro con i quanti
------
§§§ Più si sa e più si sa di non sapere! §§§

°*°*°*°

Piergiorgio Odifreddi
(Logico-Matematico)
------


°*°*°*°



Joseph Stiglitz e Amartya Sen
Questi sono i nomi di due premi Nobel per l'economia che, insieme ad altri economisti di fama internazionale, hanno espresso le seguenti loro convinzioni:
1) Intrallazzi tra banchieri, grandi gruppi economici e politica hanno fatto sì che la forbice tra i super Paperoni (1%) e il resto della popolazione (99%), in questi anni di crisi economica, si è allargata sempre di più!
2) La strada da percorrere per il superamento dell'attuale crisi non doveva essere quella dell'austerità; ma, attraverso un lavoro onesto della politica, di una redistribuzione della ricchezza!  Questo lo vogliono anche le 
regole democratiche che ci siamo date: l'art. 2 della nostra Costituzione ci dice che ci deve essere solidarietà economica; nell'art. 3 si afferma che alle persone va dato pari dignità e nell'art. 4 si dichiara che tutti i cittadini hanno diritto al lavoro!

3) Per una sana e prospera economia la politica deve lavorare per la formazione di capitale umano e capitale sociale.
Vale a dire che alla cittadinanza va fatto assorbire la necessaria ed appropriata cultura che la renda capace e fiduciosa!

4) Le persone che non si mostrano capaci di sgomitare e restano indietro nelle gerarchie sociali si ammalano più facilmente e, mediamente, accorciano la loro vita di circa 10 anni!!!


°*°*°*°
Crisi e lavoro

I nostri capoccioni politici e sindacali continuano a dirci in modo martellante che ci mettono tutto il loro impegno per la creazione di nuovi posti di lavoro, perché dispiaciuti per chi non ce l'ha!  Ci prendono in giro perché d'ora in poi di lavoro ce ne sarà sempre di meno in quanto la produzione di beni materiali e di servizi sarà sempre di più automatizzata!!!
Quindi, il problema che dovrebbero risolvere questi capoccioni dovrebbe essere quello della redistribuzione (e non solo del lavoro)...!!! 
Questo è quanto ci viene detto anche dal sociologo del lavoro Domenico De Masi.  <--- Da cliccarci sopra...!
Al 50° minuto circa del seguente link, il Signor De Masi dice la sua anche a proposito della scuola: l'Italia ha avuto una sequenza di ministri della Pubblica Istruzione uno più imbecille dell'altro!
Colombo, De Masi, Galimberti

Trascorre un anno:

Da marzo di quest'anno (2017) c'è nelle librerie un'altro libro del sociologo De Masi. Si ribadisce il concetto che il lavoro andrà sempre più scemando; e la disoccupazione, dopo aver colpito il lavoro manuale, si allargherà ai colletti bianchi e pure ai manager!
Non bisogna, però, allarmarsi e mostrare disprezzo per l'automazione (luddismo)!  Con ottimismo, ci ricorda che questa disoccupazione tecnologica era stata già prevista nel 1930 dal grande economista britannico John Keynes il quale la considerò come una fase transitoria in vista della liberazione dal lavoro!!!
A chiarimento di questa liberazione De Masi ci fa l'esempio dei cittadini dell'antica Grecia i quali passavano tutto il loro tempo a festeggiare, occuparsi di arte, filosofeggiare, ecc.!  A fare i necessari vari lavori c'era la schiavitù, che allora era da loro considerato la norma!  Se ne conclude che, traendo profitto dalla tecnologia a disposizione, ci rimane solo di accogliere e dare il ben venuto ai moderni schiavi:
i robot!!!
Il nostro autore si mostra convinto che ad un certo punto la schiera di disoccupati si vedrà costretta a prendere in mano la situazione ...; e, con una loro piattaforma digitale di domanda ed offerta di lavoro [...], dopo aver determinato la ridistribuzione del poco lavoro rimasto, si ritroveranno con l'essere i protagonisti del passaggio nella nuova era: liberazione dal lavoro!!!
C'è da augurarsi che questa sua ottimistica convinzione si realizzi.
Per fare certe cose, però,  ci vuole gente matura, con senso civico e senza il bisogno di voler sopraffare gli altri; cosa di cui c'è molta carenza!
Questo perché, con le sue stesse parole sentite poche settimane fa in una sua conferenza (qui di seguito linkata), nel nostro Paese si è semi-analfabeti e i giornalisti che ci ritroviamo sono degli imbecilli venduti!!!

Il lavoro nel XXI secolo


°*°*°*°
°*°*°*°
Premio Randi
Somma di un milione di dollari tenuta a disposizione di personaggi che si dichiarano essere maghi, astrologi, santoni, ecc.; e che siano capaci di dar prova dei loro "presunti poteri" in presenza di una preposta commissione.
Chi ha avuto il coraggio e l'impudenza di farsi esaminare ha fallito!   E il milione di dollari é sempre a disposizione di chiunque si faccia vivo per dimostrare almeno una volta di saper leggere il pensiero o predire il futuro o effettuare una guarigione o qualsiasi altra pretesa del genere!!!
Le magie e i miracoli non esistono! Esistono i fenomeni naturali.
Per volerci capire qualcosa di questi fenomeni naturali bisogna avvicinarsi alla scienza (scienza della fisica, scienza delle probabilità, scienza medica, ecc.); e non a ciarlatani che approfittano dell'ignoranza, dell'ingenuità e delle debolezze umane...!!!
------
Lourdes
Un minimo di logica basta anche per farsi due risate delle superbe pretese di dedurre la soprannaturalità di un evento dall'ignoranza delle sue cause naturali. Ad esempio, in 150 anni la Madonna di Lourdes ha ufficialmente concesso 65 miracoli a 100 milioni di pellegrini. Ma la media, inferiore a 1 su un milione, è di gran lunga più bassa della percentuale delle guarigioni spontanee dei tumori, che è dell'ordine di 1 su diecimila. Dunque, se anche fosse vero che la Madonna fa miracoli, a un malato di cancro converrebbe 100 volte di più stare a casa che scomodarsi a fare un pellegrinaggio a Lourdes!
Piergiorgio Odifreddi

------

Due belle pagine scritte da Carlo Rovelli

------


Citazione
Per la paura di scoprire che le proprie amate credenze si rivelino delle illusioni le persone temono il pensiero più di ogni altra cosa al mondo!
Però, bisognerebbe darsi una mossa perché:
le sofferenze più dolorose del genere umano sono dovute all'incapacità di aderire ai principi razionali!
                                                                          Bertrand Russell 
                                                                                                   Premio nobel, filosofo, matematico e
                                                                                                   riformatore sociale del secolo scorso.

Aforisma
Chi vive guidato dalla ragione si sforza, per quanto può, di ricambiare l'odio, l'ira, il dispregio, ecc., di altri contro di lui, con l'amore, ossia con la generosità!
Baruch Spinoza (Etica)   


°*°*°*°




°*°*°*°


Caste
                                                                      "Questione di ruberia"

Una casta è formata da un gruppo sociale chiuso che conserva i propri privilegi differenziandosi dagli altri per razza, nascita, religione, ecc.
Le miriade guerre e lotte del passato per la conquista di territori e potere, e il desiderio di conservare le posizioni conquistate con la forza e la violenza da parte dei più forti e più furbi ha fatto sì che sparsi per il nostro globo si siano formati sistemi di stratificazioni gerarchici delle società; quindi, di varie caste!
Un esempio eclatante di queste stratificazioni lo si ha in India.  Qui le differenze tra la popolazione sono state dettate da motivazioni religiose (l'induismo)!
Per potercela fare in questo "controllo sociale" si  è inculcato in questo popolo il concetto della "reincarnazione", e la convinzione che le loro caste (sacerdoti, dotti, nobiltà terriera, ecc.) sarebbero la conseguenza di azioni e comportamenti avuti in vite vissute in precedenti incarnazioni!  Ossia, i signoroni e benestanti di questo paese sarebbero tali perché provenienti da una vita precedentemente vissuta da "persone buone"!  Mentre i meno fortunati devono essere contenti della loro situazione in quanto funzionale ad espiare e riscattare "presunte colpe" di precedenti vite vissute da cattivi! Potendo così sperare in una vita migliore nella successiva incarnazione!!!
I più sfigati in questo paese sono stati i cosiddetti "fuori casta": nella loro precedente vita (sempre presunta...!) l'hanno combinata così grossa che gli è stata affibbiata la mansione di pulitori di latrine e l'umiliazione di essere visti come appestati!!!
 Se in India le ingiustizie sociali sono stabilite dalla mano di un qualche fantomatico severissimo giustiziere divino, chi e cosa le decide da noi in Italia?!
Sì, anche noi abbiamo i nostri privilegiati possessori di sinecura; le nostre brave caste: politici, giornalisti, intellettuali e professoroni vari, ecc.
Sì, anche nel nostro paese ci sono milioni di persone con la presunzione che "il loro operato" vale 10, 100 e più volte quello di chi concretamente produce ricchezza e servizi! Come se ognuno di loro desse al sociale ciò che danno 10, 100 ed anche di più lavoratori manuali (operai, inservienti, ecc.) messi insieme!!!
Più della metà della ricchezza del nostro paese è nelle mani del 10% della cittadinanza italiana!!!
A ciò aggiungiamoci il fatto che i componenti delle nostre caste (politici, giornalisti, intellettuali e professoroni vari, ecc.) non svolgono affatto con sufficiente serietà la loro mansione: i politici in genere sono politicanti; i giornalisti sono pagati da straricchi a cui devono dar conto; gli intellettuali e i professoroni vari sono tra i primi a far sì che coloro che stanno sotto non aprino gli occhi...; ecc.
Quindi le sperequazioni sopra menzionate sono ulteriormente e fortemente ingiustificate!!!
A questi "signori" che succhiano e rubano la ricchezza del paese lasciando indietro chi questa ricchezza la produce domando perchè lo fate?!  Forse per spirito di sacrificio, avendo in mente la famosa frase "beati gli ultimi che saranno i primi"...?!!!

G e n t e   d i   s i n i s t r a   d o v e   s i e t e...?!!!  

Si abbi ben presente che intelligenti, capaci, furbi, ingenui, ecc. non lo si è per nascita; ma è dovuto all'aver avuto o meno la fortuna di essere cresciuti in un ambiente favorevole...!
Costituzione italiana e senso civico vorrebbero che a tutti i cittadini fosse data pari opportunità; cosa che, purtroppo, non avviene...!


- - - - -

Intervista sconvolgente

In questi giorni mi è capitato di leggere questa intervista fatta ad un politico nel 1981. Sono passati 36 anni...!
Nel leggerla viene facile dedurre e domandarsi, se il politico l'ha raccontata giusta*noi popolo italiano da oltre tre decenni si è nelle mani di associazioni a delinquere?!!!

*A quanto pare anche il suo partito si è velocemente adeguato!

- - - - -
Questo genere di denunce è più che mai di attualità!
Lo ribadisce anche il giornalista Sergio Rizzo nel suo ultimo libro "La repubblica dei brocchi" uscito nello scorso novembre (2016); e dove ha trascritto ciò che è stato detto nel 1981,  qui sotto riportato:
La questione morale
In questo libro vi è la dichiarazione (pag. 245) di un politologo che fa il professore alla Pennsylvania University il quale pensando alla nostra classe dirigente gli viene in mente di coniare il termine "Mediocracy"! [Mediocrazia: stanza dei bottoni nelle mani di persone mediocre!]  Un sistema, quello italiano, che ha selezionato e promosso scientificamente una classe dirigente di basso profilo, funzionale non al Paese ma al partito, al leader, al segretario!
.......
Pochi mesi prima dell'uscita di questo libro, l'ex magistrato di "Mani pulite" Davigo ha dichiarato che
la classe dirigente italiana, e non solo quella politica, ha tendenza alla devianza, cioè che ha difficoltà ad adattarsi alle fondamentali norme etiche e civili della società!!!

In una intervista del Corriere fatta il 13-02-2017 allo stesso sig. Davigo si riparla della corruttela italiana. Qui il magistrato dice che se non si vuole che il nostro Paese retroceda ulteriormente o che rischi addirittura un collasso bisogna cercar di superarlo questo problema; suggerendo di  introdurre per corrotti e corruttori le stesse norme che valgono per i mafiosi!  E, come prevenzione, cominciare a lavorare sui ragazzi nelle scuole!

- - - - -
Foto scattata in un quartiere di Milano (Giugno 2017)

- - - - -
Sindacati 
                                             "Questione di inadempienza" 

Si sente dire che la funzione sindacale è quella di lottare per il bene della collettività, per i diritti dei cittadini e per la giustizia sociale.
Peccato che a gestire le varie sigle sindacali ci finiscano comuni individui ignoranti il cui primario obiettivo è quello di accaparrarsi una buona posizione e di aggregarsi a coloro che hanno saputo sistemarsi...!  E che della giustizia sociale se ne fregano!
Si è quindi formato un sistema dove la responsabilità, la programmazione, le decisioni sul da farsi, ecc. per mandare avanti le  varie Istituzioni ed Aziende pubbliche finisce non nelle mani dei più capaci ed onesti, ma nelle grinfie di chi più si mostra capace ad arruffianarsi!!!  Questi, a loro volta, si preoccupano di circondarsi di individui la cui bravura consiste nel saper fare il loro gioco...!
Il resto della cittadinanza, quindi, si ritrova nella condizione di dover subire; e lavorare per mantenere questa moltitudine di disonesti!!!
Con questo, le nostre regole civili vengono regolarmente calpestate e la nostra Costituzione mai applicata!!!
Per poter dire che i sindacalisti sono credibili basterebbe che avessero presente e spingessero per l'applicazione dell'art. 3 della Costituzione!
§ In queste acque sporche, in un ospedale pubblico, ho voluto gettare un sassolino diffondendo volantini del tipo seguente:




Del "fenomeno PNEI" ho già scritto negli argomenti precedenti.
L'art. 28 del D.Lgs. 81/08  è legge il cui scopo è renderci più civili!  Per far ciò questa legge costringe tutte le aziende ad organizzarsi per far si che il posto di lavoro non sia un luogo dove il dipendente sia messo nella condizione di doversi stressare!  Per raggiungere questo scopo, se necessario, c'è l'obbligo di far intervenire esperti, ed anche programmare corsi specifici ed appropriati!
Si vuole superare l'attuale organizzazione dove i capi e responsabili vari non siano selezionati perché capaci, con minacce varie, di mettere in riga e tenere a bada chi sente di subire ingiustizie!  Il saper incutere timore ed ottenere obbedienza con le minacce è di organizzazioni tutt'altro che legali...!!! 
Le capacità che devono avere questi "selezionati" sono il saper essere onesti, il conoscere le regole civile che  come Paese ci si è date e l'accettare il dialogo! 

 A proposito di dialogo, nell'art. citato si legge che, nel voler risolvere il problema stress, sono proprio gli ultimi e le persone più semplici a dover essere coinvolti ed interpellati perché sono coloro che di più hanno da dire in fatto di angherie ed ingiustizie subite!!!
Questo discorso fa certamente sghignazzare tutti coloro che si vedono posti dalla parte medio-alta delle gerarchie sociali.  Quindi, confido e spero che il resto della popolazione mostri ottimismo e spinga affinché ci si decida a rispettare le regole e le leggi!!!

* Avendo avuto modo di vedere com'è organizzato il personale di una azienda ospedaliera, posso appurare che anche qui
i "sindacalisti" fanno il gioco delle tre scimmie e se ne infischiano delle regole, in modo surrettizio!!!
Quindi anche in questi luoghi che richiederebbero la presenza di persone più civili ci si ritrova con capetti vari ben felici di ignorare e di non avere a che fare con regole che gli impedirebbero di "divertirsi" con i sentimenti del personale tenuto subalterno!
Questi stessi personaggi sono ben felici anche che nessuno si preoccupi di dargli la dovuta professionalità; per far si che, ad esempio, vigilino che ci sia riguardo almeno nei confronti dei pazienti...!
A proposito di professionalità degli operatori della Sanità, chissà quando ci si deciderà a dar loro nozioni di "epigenetica"...!!!



°*°*°*°


ONU

Nel considerare che il disconoscimento e il disprezzo dei diritti altrui porta ad atti di barbarie..., l'ONU (Organizzazione delle Nazioni Unite) il 10 dicembre 1948 approva e proclama la "Dichiarazione Universale dei Diritti Umani", composta da 30 articoli.
Art. 1: Tutti gli esseri umani nascono liberi ed uguali in dignità e diritti.
Art. 26: qui c'è scritto che l'istruzione, obbligatoria, deve essere indirizzata al pieno sviluppo della persona umana, e deve promuovere la comprensione e la tolleranza!
Questi soli due articoli (peraltro inclusi nell'art. 3 della nostra Costituzione!) bastano a farci presente di quanto ancora si è irrispettosi delle norme giuridiche che ci si è date...!!!

-----
Claudio Baglioni: Ninna nanna
------
PIL BIL FIL
                                                 "Questione di civiltà"

Questi non sono nomi di qualche cucciolo!  Sono acronimi:
PIL ---> Prodotto Interno Lordo
BIL ---> Benessere Interno Lordo
FIL ---> Felicità Interna Lorda
Il PIL misura la transazione in denaro delle attività produttive e dei servizi di un Paese; e ci viene continuamente detto che vederlo crescere è motivo di soddisfazione!  Quello che non ci viene detto è che a farlo crescere ci sono anche molte attività che si scontrano col nostro benestare!
Questo indusse, nel lontano 68, Robert Kennedy (ministro della giustizia durante la presidenza di suo fratello John) a fare la seguente dichiarazione:
Il PIL misura tutto, eccetto ciò che rende la vita degna di essere vissuta. Non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della qualità della nostra istruzione, della solidità dei valori famigliari, della giustizia dei nostri tribunali, dell'equità dei rapporti tra noi, ecc.!  IL PIL comprende programmi televisivi che valorizzano la violenza per vendere prodotti violenti ai bambini, cresce con l'aumentare delle spese per le carceri (punitive soprattutto per cittadini fatti crescere disgraziati...!), cresce con l'aumento delle spese militari e con la produzione di testate nucleari ed armi varie, comprende l'inquinamento dell'aria, e così via...!!! 
Allora, a quando il superamento di questo PIL a favore degli altri misuratori del nostro vivere; che includono la variabile del volersi preoccupare anche dei nostri sentimenti e di una più civile convivenza?!!!




°*°*°*°


Regole civili o regole del branco?
                                                                                               "Questione di marciume"

Ho avuto modo di leggermi il Codice Etico di un grande ospedale dell'Italia del nord; dove l'Azienda si impegna ad informare e formare  il personale con lo scopo di ottimizzare il rispetto dell'art. 32 della Costituzione, che è quello del diritto alla salute dei cittadini.
Si sa la salute è la cosa più preziosa che si possa avere.  A ciò la neuroscienza ci viene incontro facendoci sapere di fare attenzione alla persona con i suoi sentimenti e le sue emozioni in quanto interagenti con lo stato di salute; sussiste, cioè , una interazione mente-corpo: si veda il fenomeno PNEI, l'effetto Pigmalione, l'effetto Hawthorne, l'effetto placebo, l'effetto nocebo, il metodo Simonton.  

Tra le linee guide che il Codice Etico chiede ( da contratto ) ai dipendenti di rispettare  vi sono civili, democratici ed apprezzabili suggerimenti: superare il proprio ego ed acquisire senso umano, senso civico, onestà, empatia, ecc.; per riuscire a creare una situazione dove vi sia il paziente posto al centro dell'attenzione di operatori sanitari responsabili e professionalmente preparati.
In ciò, l'Azienda chiede agli stessi dipendenti (e non solo...), definendoli "portatori di interesse", di contribuire e vigilare affinchè queste "regole civili" siano rispettate!
Purtroppo, ahimè, il disgraziato coscienzioso che si cimenta in questo essere "portatore di interesse" si vede costretto a scontrarsi con mentalità che difficilmente riescono a vedere più in là del proprio sè. La situazione in cui generalmente ci si ritrova è quella di doversi adeguare ad atteggiamenti ipocriti, servili e compiacenti con chi nel gruppo-reparto occupa una posizione gerarchica superiore! Peggio ancora, pur di compiacere chi stà sopra, bisogna essere disposti anche a calpestare chi stà sotto se costui osa farsi sentire con opinioni che si discostano da quelle di questo gruppo! Ovvero, mostrarsi in accordo con le regole democratiche e civili consigliate dal Codice Etico di questa Azienda vuol dire mettersi nella situazione di essere mobbizzato ed allontanato! 
In questo clima di "regole da branco", quindi, si è premiati non in quanto meritevoli e di buona volontà, ma se si è capaci di fare il gioco e l'interesse di chi    "questo sistema"   ha posto in alto! E  parole come l'essere civili, giustizia sociale, pari dignità, pari opportunità, meritocrazia, ecc. restano senza alcuna applicazione!
   In questa situazione è auspicabile che i cittadini e gli utenti che usufruiscono di questa Azienda prendano consapevolezza e sappiano che anche loro dal Codice Etico sono visti come "portatori di interesse" e facciano ciò che al dipendente intraprendente è negato: contribuire a migliorare e sollevare l'immagine dell'Azienda! Soprattutto quando si è visti non come pazienti bisognosi di cure e di riguardo, ma come persone da mettere in riga!
Sì, è vero, persino in questi luoghi particolari  come gli ospedali, il prendersi la gratuita libertà di dover mettere in riga qualcuno è ancora visto come "normalità"; e non come comportamento riprovevole da decidersi a sostituire con il dialogo!




Aforisma
La medicina è la scienza dell'incertezza e l'arte della probabilità...!
                                                                                                   William Osler

Citazione
I medici prescrivono farmaci dei quali sanno poco, per curare malattie di cui sanno ancora meno, che affliggono individui dei quali non sanno nulla!!!

 [Tratto dai linh " Parole e farmaci"                                                                        Voltaire
   e "Il lato oscuro della Medicina"]
  
Salute
Definizione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità:
la "salute" è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza dello stato di malattia o infermità!  
OMS     

°*°*°*°

Rivoluzione copernicana nella Sanità? 
                                                                         Questione di speranza”

Qui sopra ho fatto presente una cosa su cui tutti siamo d'accordo: la vita è preferibile viverla il più possibile in buona salute! 
Avendo appreso ulteriori informazioni su questo argomento le voglio qui trasmettere.
Periodicamente a livello internazionale si fanno censimenti per vagliare lo stato di salute della cittadinanza e cercar di comprendere i determinanti che portano ad ammalarsi.
Gli ultimi rapporti di queste indagini ci danno dati sorprendentiil nostro stato di salute, di malattia o di dipartita è determinato per il 20% dal proprio patrimonio genetico, il 10% dai servizi sanitari e il restante 70% dalle nostre azioni! Ossia; di quest’ultimo 70% meno di 1/3 è dovuto all’aria inquinata che si respira e il grosso della faccenda (50%) al nostro modo di essere, al nostro comportamento, al nostro stile di vita!


Quindi; ciò che decide se si deve essere in salute e con benessere, ammalati e sofferenti o con prospettiva di vita accorciata è in gran parte dovuto al come siamo organizzati!


Ora; tutti sappiamo che in questa nostra organizzazione chi ha la mansione di preoccuparsi della nostra salute è il Servizio Sanitario. Essendo che i dati rilevati ci dicono che questo Servizio contribuisce per un misero 10% al mantenimento della nostra salute, c’è qualcosa che non quadra! Questo qualcosa sono le stesse organizzazioni che si occupano dell’impatto dei determinanti della salute a spiegarcelo: l’attuale Sanità con le sue risorse è concentrata sull’organo da curare e non vede le cause che portano questo stesso organo ad ammalarsi!     Ci si deve rendere conto che prevenire è meglio che curare!


 La Sanità, che si occupa della salute dei cittadini, non deve aspettare che il cittadino si ammali per poi poterlo curare, ma deve preoccuparsi di mantenerci sani! Perciò; la Sanità, o meglio, gli operatori della Sanità devono lavorare per far sì che si purifichi l’aria nell’ambiente e sui posti di lavoro. E soprattutto si deve lavorare per cambiare il comportamento e lo stile di vita della cittadinanza. Coinvolgendo in questo onorevolissimo lavoro scuola e mass media!
Questa non è una esagerazione o un sovraccaricare la Sanità. Questi sono doveri che i stessi medici, non a caso, se li ritrovano dichiarati nell’art. 5 del loro più recente Codice Deontologico! In questo art. si dichiara che l’ambiente di vita e di lavoro, i livelli di istruzione e di equità sociale sono determinanti fondamentali della salute; e che, quindi, il medico deve adoperarsi per l’attuazione di idonee politiche educative e di prevenzione!
Questo stesso tipo di impegno ed attenzione per la costruzione di politiche sociali più giuste è richiesto anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS); i cui membri dichiarano che le disuguaglianze della salute derivano dalle disuguaglianze culturali ed economiche, arrivando a dire che l’ingiustizia sociale uccide! E parlano anche di “gradiente sociale”, ossia che c’è un legame diretto fra reddito e salute!


Tutto ciò si spiega semplicemente avendo presente che le ingiustizie subite, i soprusi ricevuti, le posizione subalterne, la dignità calpestata, ecc. portano a condurre una vita da stressati (del tipo distress); e questo stress, è ormai risaputo, va a disturbare i delicati meccanismi neuroendocrini (aumento dei livelli di cortisolo, serotonina, adrenalina, ecc.) e di autoregolazione e  flessibilità delle proprietà chimico-fisiche che avvengono nel nostro organismo (omeostasi e allostasi). [ Per integrare questo concetto si legga lo scritto precedente e si sbirci il link (Glossario) situato in cima ].


 Questi fenomeni, comunque, sono accadimenti che avvengono nella media e nei relativi contesti…


Per essere più precisi, nel trattare il singolo ammalato vi è la necessità di indagare sulla storia della malattia dell’interessato (medicina narrativa); si deve dar modo al paziente di narrare le sue vicende attinenti al suo male; si deve scoprire e far presente i pensieri e le situazioni che hanno provocato sentimenti stressanti; bisogna saper essere un po’ psicanalisti nei suoi confronti!  Anzi; ciò di cui c’è bisogno nella medicina è che gli operatori di questo settore siano formati e preparati in materie come la psicologia, la sociologia e l’antropologia   [ spero che si sia d’accordo che ciò non è un dramma, ma un valore aggiunto ], perché  “è molto più importante sapere che tipo di paziente ha quella malattia, piuttosto che sapere che tipo di malattia ha quel paziente”! (William Osler).  Rendere consapevole al malcapitato di ciò che lo ha portato alla malattia gli dà modo di rimediare…(per quel che può), e di non peggiorare la sua situazione!


I cittadini vanno resi consapevoli che… ci vuole empowerment!


Tutto ciò porta ad un alleggerimento di visite mediche, esami vari da fare, ricoveri ospedalieri da affrontare ed interventi farmaceutici e chirurgici da risparmiarsi! Soprattutto ad un alleggerimento della sofferenza umana!

Quindi;
 Vi è la necessità che avvenga una “rivoluzione copernicana nella Sanità”: spostare l’attenzione dall’oggetto-malattia al soggetto-paziente; focalizzarsi non sul misfatto ma sulla prevenzione!!!
......


Nella conferenza qui sotto linkata si delucida come i fattori psico-sociali (depressione, ansie, isolamento sociale, rabbia, ecc.) influiscono sul proprio stato di salute; in modo particolare su quella del cuore!


......


°*°*°*°

Patch Adams

Facendo zapping con la TV sono capitato nel finale di un film interpretato da Robin Williams ed intitolato "Patch Adams". ---->
Mi sono incuriosito ed ho fatto una breve ricerca per sapere chi fosse questo personaggio.
Ho così scoperto che è stato un antesignano dell'argomento fatto qui sopra!
Nato a Washington nel 1945, fin da studente si è messo a contestare i metodi di cura trasmessi dagli accademici della sua università...!
La sua opinione si può così sintetizzare:
La guarigione deve essere un interscambio umano ed amorevole e non una transazione commerciale! 
Gli ingredienti principali per stare in salute sono l'humour, il ridere (è stato l'ideatore della clownterapia!), l'amore, gli svaghi e tutto ciò che ci tiene lontano da cattivi pensieri!
Quindi; il dovere di un buon medico è cercar di conoscere l'ambiente in cui vive il suo paziente e che stile di vita svolge, per poi poter agire di conseguenza...!!!
Ciò implica necessariamente che, continua Patch, la Sanità si deve decidere a mettersi a fare anche politica per contribuire a costruire un sistema dove si superino le ingiustizie sociali...; essendo la fonte principale che porta al doversi stressare...!!!
Coerentemente con quanto andava dicendo, negli anni settanta nel North Carolina ha fondato l'ospedale "Gesundheit Institute" i cui metodi sono quelli appena descritti; e dove, a proposito di giustizia sociale, medici, specialisti vari ed addetti alla pulizia prendono tutti la medesima (bassa) paga!!!
Questo Signor Patch Adams è 1/2 secolo che lotta e fa conferenze in giro per il mondo per divulgare e far conoscere i suoi ottimi propositi! Propositi che meriterebbero molta attenzione da parte di chi dovrebbe tenerci informati!  Ed invece...!!!


 Citazione
L'arte della medicina consiste nel divertire il paziente mentre la natura cura la malattia!
C i t a z i o n i                                                                 Voltaire


 Bruce Lipton


Anche quest'altro personaggio andrebbe fatto conoscere con enfasi alla cittadinanza!  Ma, sia i mezzi di informazione che la nostra Sanità continuano a tenerci disinformati...!!!
 Questo signore è nato nel 1944 nello Stato di New York. E' un biologo cellulare e ha ricevuto il dottorato di ricerca in biologia.
Come ricercatore e studioso dei meccanismi del funzionamento delle nostre cellule si è reso conto che per anni ai suoi allievi universitari di medicina ha trasmesso grosse fesserie!!!
Va dicendo che quello che ci viene detto sul funzionamento del DNA è falso!  Che la biosintesi delle macromolecole (RNA e proteine) non è unidirezionale! Cioè che il DNA non è un semplice stampo indipendente; ma il suo lavoro di costruttore di macromolecole lo fa in funzione delle sollecitazioni ambientali che la membrana della cellula riceve!!!
In altre parole: i nostri geni non sono loro a controllarci, ma sono controllati!  Sono sotto il controllo di influenze ambientali al di fuori delle cellule, inclusi i pensieri e le nostre credenze!!!
Detto ancora più terra, terra: quando capita che una persona si ammala di uno stesso male avuto da un suo antenato è sbagliato pensare e dire che quel male è stato ereditato!  Ciò che ha fatto arrivare quel male, invece, è la credenza che esista questo fenomeno ereditario!  E' questa idea inculcata fin dai primi anni di vita della persona che crea quel male!!!
Per questo il signor Lipton ci consiglia di stare molto attenti a ciò che diciamo o facciamo sentir dire ai nostri figli, soprattutto quando sono in tenera età, perché le fesserie apprese, poi, dai meandri della nostra mente possono fare brutti scherzi...!!!
Quest'ultimo concetto può comunque essere tranquillamente esteso ad ogni ambito della nostra vita...

Il fatto che il DNA è influenzato da stimoli esterni alla cellula è studiato da una branca della scienza detta Epigenetica.

Pare che ci sia un incipiente uso di "epifarmaci"; la cui azione curativa avverrebbe con metilazione (aggiunta o sottrazione di metile) sulla molecola del DNA!

Dobbiamo pensare che questo ricercatore statunitense abbia un po esagerato con la sua teoria?  Non lo so.   Quello su cui mi preme di insistere è che chi di dovere (gente strapagata...!) dovrebbero smetterla di tenerci disinformati...!!!



-----

§§§Il lamarckismo sta rientrando dalla finestra...?!§§§


°*°*°*°

Cos'è l'omeopatia?
                                                     "Questione di presa in giro"

E' una maniera come tante altre che permette a numerosi individui di parassitare! Ossia, di avere entrate economiche con attività che al sociale danno nient'altro che fumo ed illusioni! Infatti, i prodotti che l'omeopatia offre sono poco più che il nulla: hanno valore ed efficacia farmacologica equivalente ad un bicchiere d'acqua! Risultato di continui e ripetuti studi sperimentali; da cui si è potuto riscontrare solo effetto placebo!

L'omeopatia è stata fondata da Samuel Hahnemann alla fine del XVIII sec., quando la scienza medica era ancora stregoneria! E, non essendo sfuggita a questi metodi, tale è rimasta. Per questo i medici più seri ed onesti, soprattutto in Inghilterra, accusano i loro colleghi omeopati di comportarsi da stregoni!
Alla base di questa pseudoscienza c'è il principio di similitudine del farmaco secondo il quale il rimedio appropriato per una determinata malattia sarebbe dato da quella sostanza che, in una persona sana, induce sintomi simili a quelli osservati nel malato. (Da non confondersi con la vaccinazione; la quale previene con l'indurre alla formazione di anticorpi che rendono immuni...).
La sostanza cercata, poi, per essere efficace deve essere usata in soluzioni estremamente diluite; anzi, quanto più la sostanza è diluita, tanto più alta è la potenza del farmaco ottenuto.
Pare che anche lo scuotimento di questi preparati aggiunga valore curativo.
Ora, la scienza più seria, quella i cui risultati sono tangibili, attraverso il principio ed il numero di Avogadro, ci dimostra che molti dei preparati omeopatici sono talmente diluiti da far si che della sostanza iniziale non ci rimane neanche una molecola! Quindi, nel farmaco messo in commercio della sostanza iniziale non vi è traccia...!
A questo punto, arrampicandosi sui vetri, gli omeopati ci raccontano che quel che rimane alla fine delle diluizioni e dei scuotimenti è la "memoria dell'acqua"! Concetto, questo, che fino a che non è accompagnato da dimostrazioni ripetibili, non può essere accettato. Così come la buona scienza ci suggerisce; da Galileo in poi...

Comunque, tra i metodi degli omeopati una cosa buona e positiva può essere presa a lezione: quando hanno davanti il paziente non si limitano a vedere solo organi, ma si preoccupano anche della persona...; con le sue aspettative e necessità psicologiche...



°*°*°*°


Il vizio del fumo
                                                                "Questione di fregatura"

Con la scoperta dell'America (1492) gli europei scoprono anche l'uso del tabacco: gli indigeni Maya e Pellirosse lo bruciavano come rito propiziatorio! Quindi , l'abitudine ad aspirare il fumo di tabacco da parte degli europei si avvia con l'aver imitato i sacerdoti di quei luoghi, che lo facevano per ottenere il favore divino!
Inizialmente è stata una moda stravagante riservata a nobili e borghesi.
Nella seconda metà del XVI sec. l'ambasciatore francese in Portogallo Jean Nicot si convinse, coinvolgendo i sovrani francesi Francesco I e Caterina de' Medici, che il tabacco aveva capacità terapeutiche eccellenti!
S'è sparsa, quindi, la voce che il fumare tabacco era un modo per guarire da malattie come l'asma, disturbi dell'apparato respiratorio, l'ulcera, il mal di testa, il raffreddore, la peste, ecc.!  Così l'uso del tabacco si espande velocemente; e a farlo arrivare in Italia ci ha pensato il cardinale Prospero di Santa Croce!
Tra i primi ad accorgersi che questa pratica era un inganno, che il tabacco non ha capacità medicamentose ma, al contrario, è nocivo c'è stato il re Giacomo I; che, per scoraggiarne la coltivazione, ci ha messo su una pesante tassa.


Oggi sappiamo che il fumo di una sigaretta contiene un numero molto alto di sostanze nocive; tra cui: nicotina, monossido di carbonio, catrame, arsenico, ammoniaca, ecc.!
Allora, perchè ci si ostina ancora a spendere propri soldi per immettere nei propri polmoni queste sostanze tossiche?!
Se si domanda a qualche fumatore perchè lo fà, la risposta è perchè il fumo dà piacere!   Ma quando mai!   Per un decennio sono stato fumatore anch'io e le uniche sensazioni che ricordo sono di fastidio...! (stiamo parlando di semplice tabacco ...!). 
Cos'è che ci induce ad acquisirlo questo strano vizio
Per rispondere possiamo prescindere dalla storia di questa abitudine, qui velocemente accennata, che ai più è sconosciuta.
La fregatura sta nel fatto che da bimbi si è naturalmente portati a scimmiottare i "grandi", dando per scontato che questi facciano sempre cose da grandi!  In più a questi "grandi" nostrani, con l'avvento della cinematografia, si sono aggiunti gli eroi, i duri e le donne in carriera nei film come modelli fumatori messi a disposizione dei produttori di tabacco che hanno sfruttato il disarmo culturale degli adolescenti per i loro interessi economici!
Quindi, ci si ritrova con l'essersi beccato il vizio del fumo perchè da bimbi e da ragazzini ci si mette in testa che bisogna diventare e comportarsi come i "grandi"...!!!
Un'altra motivazione che conserva l'abitudine ad accendersi la sigaretta è lo stress emotivo...!

S M E T T E R E ?    E' F A C I L E
La consapevolezza della motivazione che porta ad iniziare, quindi di una falsa gratificazione...; il sapere che la propria salute, smettendo, corre meno rischi; il rispagnarsi la tassa del doverle comprare le sigarette; e soprattutto la seria volontà di smettere sono condizioni sufficienti per far sì che il vizio del fumo sia relegato nel passato!
E' il caso di ribadire che per smettere bisogna volerlo!!!
Con questa buona volontà in poche settimane si supera anche la cosiddetta dipendenza da nicotina!


°*°*°*°


L'organizzazione umana com'è e come più o meno sarà
                                      "Questione di crescita culturale"
Estate 2012
Due settimane fa, in una manifestazione dove si contestava la maniera di gestire il denaro da parte delle banche, due ragazze hanno voluto regalarmi un dvd con l'invito a guardarmi quanto vi era masterizzato.
Ho scoperto così che circa tre anni fa è sorto un movimento intenzionato a dare il proprio contributo per superare l'attuale organizzazione umana; prospettandocene una che fa pensare ad una favola!
Il film che ho trovato nel dvd è composto da quattro documentari.
"La natura umana" è il titolo del primo. Qui, dopo una breve premessa, vi è spiegata la grande importanza che ha l'ambiente nel formarsi della nostra indole!
I successivi fanno vedere come attualmente siamo combinati noi umani e come prima o poi riusciremo ad organizzarci.

 Oggigiorno la sorte dell'intero pianeta e dell'economia mondiale è nelle mani dell'1% della popolazione globale; il cui unico obiettivo è la preservazione del loro potere e il continuo accumulo di denaro! Lo fanno in modo così cinico che perfino guerre, persone mantenute ammalate, disgraziati relegati nelle carceri, ecc. per loro è business!!!
Quello che si prospetta per dopo, quando saremo diventati abbastanza maturi da non volerci più sopraffare reciprocamente e capaci di buona organizzazione, è un mondo meraviglioso dove la schiavitù del lavoro sarà sostituita da tanto tempo libero da dedicare a vacanze, divertimenti e interessi vari!
Pare che la tecnologia e l'automazione necessaria per far produrre alle macchine i beni materiali e i servizi di cui si ha bisogno sia già a disposizione!

 Ho trovato interessanti questi documentari; e, qui sotto, ci sono gli indirizzi (URL) a disposizione di chi pensa sia il caso di vederli.
Io sono convinto che ad un mondo sano e bello come quello prospettato in questi filmati prima o poi ci si avvicinerà: è tutta questione di crescita culturale!  

Se saranno i nostri nipoti o i nipoti dei nostri nipoti ad usufruirne sarà dovuto a quanti di noi avranno alzato almeno un dito per raggiungerlo questo traguardo dell'umanità!
Nel cercar di raggiungere questo traguardo, comunque, vi sono i miglioramenti delle vie di mezzo...!





La natura umana:
http://www.youtube.com/watch?v=aWkcWvjttCI

Patologia sociale:

http://www.youtube.com/watch?v=-gYqCZEa6c8

Progetto Terra:
http://www.youtube.com/watch?v=tGLIOzBunSk

L'Ascesa:

http://www.youtube.com/watch?v=rjbYtfny4L0




E per coloro che hanno preso la decisione di non starsene più con il paraocchi e vogliono spaziarsi ulteriormente su simili argomenti c'è l'invito a visitare il sito italiano di questo movimento (zeitgeist) dove ci sono altri video a disposizione.
Alcuni sono linkati qui:

Addendum:

http://www.zeitgeistitalia.org/zeitgeist-addendum

Presentazione orientamento:

http://www.zeitgeistitalia.org/presentazione-multimediale-orientamento

Future By Design:

http://www.youtube.com/watch?feature=player-embedded&v=M-SB4hM9Ib4


Mi piacerebbe tanto che almeno gli ultimi 22 minuti di quest'ultimo video (Future By Design) fossero fatti vedere e rivedere ai vari responsabili di programmi scolastici e massmediali...!!!
Con la speranza che ci si decida a:
lavorare per la costruzione di società più mature!



°*°*°*°
°*°*°*°

Meccanica Quantistica
                                         Questione di ineffabilità

Il palcoscenico della fisica mondiale degli anni 20 e 30 del secolo scorso era governato dai seguenti personaggi: Albert Einstein, Max Planck, Erwin Schrödinger, Karl Heisenberg, Luis de Broglie, Niels Bohr, Max Born, Wolfgang Pauli, Paul Dirac, ecc.
Questi, nel tentativo di scandagliare la materia a livello microscopico, scoprono di essersi immersi in un nuovo mondo dove le regole della meccanica classica (quelle di Galileo Galilei e di Isaac Newton) non sono più valide!  [In questo mondo subatomico si ha a che fare con distanze che vanno dal picometro (10¯¹²m=un miliardesimo di millimetro) alla lunghezza di Planck (1,6x10¯³²mm), al disotto della quale le nozioni di spazio e tempo non sono più come i nostri sensi suggeriscono!].
Ci si è visti costretti, quindi, a costruire una nuova meccanica per poter carpire i segreti di questo mondo subatomico; i cui oggetti teorizzati sono i protoni, gli elettroni, ed altre radiazioni.  Questa nuova meccanica è stata denominata “Meccanica Quantistica” (o “Fisica Quantistica”). [La parola quantistica deriva dal concetto di “quanto” introdotto da Planck: ha quantizzato l’energia, l’ha resa discontinua…].
Impossibilitati  a poter usufruire dei strumenti classici di misura della velocità, posizione, ecc. delle sfuggenti particelle subatomiche, i fisici si sono visti costretti ad abbandonare il determinismo (causa→effetto) per lavorare nell'indeterminato; ossia, nel calcolo della probabilità: si passa dalla causalità alla casualità!  Infatti, in meccanica quantistica per descrivere lo stato di una particella lo strumento d’eccellenza è una “funzione d’onda”. Da questa, che è un complicato strumento matematico,  si ricava la probabilità, ad esempio, di trovare la particella in un certo punto. 
Ciò che ha provocato il passaggio dalla fisica classica alla fisica quantistica è stato l’esperimento della doppia fenditura; esperimento in cui, con le parole del fisico Richard Feynman, è racchiuso il mistero della meccanica quantistica!
Da questo esperimento è scaturito lo strano, stranissimo fenomeno della dualità onda-particella; ossia che, le particelle subatomiche come elettroni, fotoni, ecc. si mostrano essere sia corpuscoli (tipo pallina) che onde (tipo onde del mare)!  I fotoni, ad esempio, incidenti su un pannello fotovoltaico agiscono da corpuscoli che colpendo gli elettroni sul materiale appropriato del pannello (tipo biglie da bigliardo…) danno la corrente elettrica, mentre nell'attraversare la doppia fenditura dell’esperimento citato danno (se non osservati…!) interferenza, tipico delle onde!
Ora, questa confusione, questo essere la stessa cosa di due cose che a noi appaiono profondamente diverse, una particella ed un’onda, più una diversificata interpretazione della “funzione d’onda” hanno fatto sorgere numerose, stravaganti ed incredibili interpretazioni. Cosa dovuta anche alla fiducia in questa scienza i cui esperimenti danno risultati precisi.
Ribadisco che ciò che in modo assai succinto ho scritto e le seguenti interpretazioni sono argomenti che da circa 90 anni vengono portati avanti da grandi scienziati e premi Nobel della fisica.   Ed anche; tecnologie moderne come la risonanza magnetica nucleare, il microscopio elettronico, il laser, i transistor, e prossimamente anche il computer quantistico sono basate sulla meccanica quantistica!


Alcune interpretazioni della meccanica quantistica:

1) Interpretazione di Copenaghen

Questa è la più gettonata.  I principali fisici ad averla formulata sono stati Bohr ed Heisenberg nel 1927.  Qui si afferma che il mondo subatomico è composto da una miscela, da una sovrapposizione di potenziali eventi possibili che se ne stanno lì indifferenziati fino a che qualcuno non si prende la briga di voler effettuare una data misura! ad esempio, la probabilità di trovare in un certo punto la posizione di un elettrone! Cosa che si fa con la “funzione d’onda”.  L’atto del misurare, dicono, fa sì che dal guazzabuglio indifferenziato del microcosmo subatomico si concretizzi la probabile presenza dell’elettrone nel punto cercato!  Qui si dice pure che nell'atto della misura la “funzione d’onda” collassa.

In questa corrente di pensiero c’è anche il fisico e matematico John von Neumann (inventore del computer) il quale ha affermato che è solo la coscienza umana che nell'atto del misurare crea la realtà dal limbo di potenzialità inespresse!!
I più esagerati (tra cui il fisico John Wheeler) parlano di “universo partecipativo” dichiarando che il mondo esiste solo perché ci siamo noi ad osservarlo!!!
Nel 1935 per dimostrare l’assurdità di questa interpretazione di Copenaghen,  Schrödinger escogita un ipotetico esperimento dove un povero gatto posto in un appropriato contenitore (per la completezza dell’esperimento si veda sul Web) risulta essere sia vivo che morto! (l’assurdità), fino a che qualcuno non va a guardare.  Questo controllare decide in modo casuale la sorte del gatto: vivo o morto!
2) Interpretazione dei molti mondi (multimodo)
All’inizio degli anni 50 è stato un giovanotto fresco di laurea, Hugh Everett, a sviluppare questa teoria. Qui è l’intero universo che si scomoda per far sì che nell'atto della misura, per sproporzionatissima magia, si scinda in tanti mondi quanti sono gli eventi necessari!!!  Scomodo ancora “il gatto di Schrödinger” per essere più chiaro.  Qui l’atto del controllo provoca la scissione dell’universo in due mondi: uno dove il gatto è vivo e l’altro dove il gatto è morto!!!  -- Stimati fisici contemporanei danno plausibilità all'esistenza di una pluralità di universi paralleli (multiverso). Uno di questi è il fisico britannico e pioniere dei computer quantistici David Deutsch.
3) Interpretazione delle variabili nascoste
Albert Einstein è stato tra coloro che hanno fatto sorgere la meccanica quantistica. Se ne, però, subito allontanato. Non ha mai digerito il fatto che ci si servisse del metodo probabilistico per indagare la Natura. Ha sempre dichiarato che bisognava cercare i meccanismi fisici che non sono ancora noti, ma che ci devono essere; cioè che vanno scoperte le “variabili nascoste” che mostrino il carattere deterministico e causale degli eventi.
Dagli esperimenti della meccanica quantistica è risultato che due particelle subatomiche "in entangled", ossia correlate (originate da uno stesso processo fisico) riescono a trasmettersi informazioni anche a distanze stratosferiche (teoricamente a distanza di anni luce) in modo istantaneo! Cosa che contraddice l’impossibilità di superare la velocità della luce (~300.000 Km al sec.). Questa velocità è una costante (c) sulla quale è poggiato il lavoro di Einstein sulla “relatività”!
Per contrastare questa cosa che Einstein aveva definito “azione fantasma a distanza” lui insieme a due suoi colleghi hanno pubblicano il cosiddetto “paradosso EPR”. -- Purtroppo per Einstein e colleghi, nel 1964 salta fuori un fisico che lavorava al CERN, Stuwart John Bell, che analizzando meglio il loro paradosso teorizza un esperimento che poi nell’82 viene reso effettivo da un altro fisico, Alain Aspect, con il quale si da definitivamente ragione a quanto dichiarato dalla meccanica quantistica: il fenomeno dell’entanglement è reale!
Uno degli esperimenti di Aspect consiste nel far scappar via in direzioni opposte due fotoni emanati da un’unica sorgente (quindi correlati). Costringendo uno dei due ad effettuare una deviazione, istantaneamente anche l’altro automaticamente fa la stessa cosa, indipendentemente dalla distanza in cui si trova!
Con ciò il "principio di località" va a farsi friggere!
Anche lo scienziato statunitense David Bohm nel suo libro "Universo, mente e materia" dichiara che il principio di località è falso.  Egli teorizza che nell'Universo esiste un ordine implicito (a noi inaccessibile) paragonabile ad un ologramma nel quale la sua struttura complessiva è identificabile in ogni sua singola parte, e un ordine esplicito derivante dall'ordine implicito e dal come il nostro cervello interpreta le onde di interferenza di cui l'Universo è composto!
4) Interpretazione relazionale
Le particelle di cui è composto l'Universo sussistono solo se hanno una interazione: un elettrone quando non interagisce con qualcos'altro non ha una sua posizione, è in una nuvola di probabilità!
Il mondo è un pullulare di eventi quantistici elementari!
                                                          ~ ~ ~
Con questi concetti così esageratamente strampalati non poteva non saltar fuori una interpretazione che associasse il tutto a pensate ancora più strabilianti avvenute nel passato nel campo della filosofia.  Dal XVIII sec., con Johann Fichte, Friedrich Hegel, ecc. c’è stato la corrente di pensiero denominato “idealismo”. Qui si afferma che l’oggettività, ciò che i nostri sensi ci fanno apparire fuori da noi stessi, l’intero mondo materiale non esiste!!!
Lo stesso fa il filosofo empirista irlandese George Berkeley: è andato dicendo che le cose materiali non esistono; esistono solo i pensieri, così come accade nei sogni!!!  (Interpretazione di Berkeley).
L’astronomo e fisico James Jeans è tra coloro che hanno dichiarato: quanto più si approfondisce lo studio della fisica tanto più l’universo assomiglia più ad un grande pensiero che non ad una grande macchina!!!
Il contemporaneo e grande matematico Roger Penrose ha voluto scomodare nientemeno che il Signor Platone, convincendosi che è reale il mondo delle idee e tutto il resto è apparizione…!

......


Tratto da un libro del fisico teorico Carlo Rovelli
Qui, attraverso la "gravità quantistica", si dice che il nostro mondo potrebbe essere fatto di un solo ingrediente: campi quantistici covarianti! 
......

Un'altro percorso che che porta esperti di meccanica quantistica a pensare che la propria esistenza individuale e l'oggettività sono illusorie...!!!








Tratto da un libro di Shantena Augusto Sabbadini

 ~ ~ ~

Comunque; la meccanica quantistica ha convertito molte persone di scienza a concetti che i filosofi occidentali (e la filosofia orientale) da sempre ci tramandano.   A cominciare dal filosofo greco Parmenide di Enea vissuto prima di Platone. Nel suo “Poema sulla Natura” ha così scritto: i mutamenti del mondo fisico sono illusori; c’è solo l’Essere immutabile, ingenerato, unico ed eterno! -- Poi, dopo Platone, nel III sec. a.C., Plotino del “neoplatonismo”: l’intero cosmo è emanazione del trascendente “Uno”. La materia è comunque un inganno! --  Nel XVII sec. c’è stato Baruch Spinoza vissuto ad Amsterdam. Costui ha parlato di “Panteismo”: tutta la natura è Dio immanente, un’unica incorporea Sostanza, un unico grande Organismo…!!!

Questo è quello che si apprende se si legge qualche libro su questi argomenti; la cui bibliografia è vasta. Argomenti che, al primo impatto, risultano essere assai ostici e pesanti da accettare!  Lo stesso Niels Bohr aveva detto “chiunque non resta turbato dalla teoria della meccanica quantistica molto probabilmente non l’ha capita”!

Tutto ciò è oggi patrimonio culturale di pochissime persone; destinato, comunque, ad espandersi.  E chissà che il “monismo olistico” che da qui trapela non si trasformi in una efficace deterrenza...!  Vale a dire che  potrebbe rivelarsi la strada buona per far sì che le persone superino l’attuale andazzo del voler essere con strafottenza furbe a tutti i costi...! e decidersi a volersi impegnare per il bene comune!